Dal al

Caricamento Eventi

« Tutti Eventi

  • Questo event è passato.

MARIO SIRONI 1885 -1961

4 ottobre 2014 @ 8:00 - 8 febbraio 2015 @ 17:00

Immagine 2

 

 

 

Tra i più grandi Maestri del Novecento italiano, Mario Sironi viene presentato al Complesso del Vittoriano di Roma con una grande retrospettiva. La mostra Mario Sironi. 1885-1961 sarà  aperta dal 4 ottobre 2014 all’8 febbraio 2015.

Attraverso le sue opere più significative si intende ricostruire la complessa attività  del Maestro, ripercorrendo tutte le stagioni della sua pittura, dagli esordi simbolisti al momento divisionista, dal periodo futurista a quello metafisico, dal Novecento Italiano alla pittura murale fino alle opere secondo Dopoguerra.

“Mario Sironi. 1885-1961” riflette l’attenzione del Vittoriano per la pittura italiana del Ventesimo secolo, un percorso iniziato nel 2012 con Renato Guttuso e proseguito nel 2013 con la mostra dedicata a Cà©zanne e ai pittori italiani che dal padre dell’impressionismo trassero ispirazione. Un’attenzione che nella primavera 2015 sarà  ancora confermata dalla presenza al Vittoriano di un altro grande artista del nostro Novecento, “Giorgio Morandi. 1890-1964”.

Sironi è stato uno dei più originali pittori italiani, nonchà© tra i più rappresentativi della sua epoca, come testimonia la stima dei colleghi, e non solo, nei suoi confronti. Scrive Elena Pontiggia in uno dei saggi in catalogo: «Sironi è stato mussoliniano ma, per parafrasare Vittorini, non ha mai suonato il piffero della rivoluzione fascista perchà© la sua arte, intrisa di dramma, era più funzionale alla verità  che alla propaganda. Sironi, insomma, è stato il più tedesco dei pittori italiani e il più italiano dei pittori tedeschi».

Attraverso novanta dipinti, e attraverso bozzetti, riviste, e un importante carteggio con il mondo della cultura del Novecento italiano, la mostra, partendo dalle creazioni giovanili fino ad arrivare quelle degli ultimi giorni, intende far conoscere meglio un artista di statura europea, del quale lo stesso Picasso diceva “avete un grande Artista, forse il più grande del momento e non ve ne rendete conto”.

Cuore pulsante dell’esposizione romana saranno le opere monumentali di Sironi, come Il lavoratore (1936) e L’Impero (1936), perchà©, spiega ancora la curatrice, «la grandiosità  di quella che, non per caso, è chiamata Città  Eterna influenza profondamente la sua concezione dell’arte. L’ideale della Grande Decorazione che Sironi coltiva negli anni trenta si forma in lui ben prima di quegli anni (e ben prima del fascismo), guardando l’Arco di Tito e il Colosseo, la basilica di Massenzio e la Colonna Traiana, il Pantheon e le Terme di Caracalla, gli affreschi di Raffaello e di Michelangelo».

Il catalogo, edito da Skira, darà  conto di nuove ricerche capillari svolte negli ultimi anni negli archivi dell’artista. Saranno presenti saggi di Maria Stella Margozzi, Lea Mattarella, Roberto Dulio, Luigi Cavallo e Virginia Baradel. Organizzazione e realizzazione sono di Comunicare Organizzando.

 

Sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica Italiana

 

Con il patrocinio di

Presidenza del Consiglio dei Ministri

Senato della Repubblica

Camera dei Deputati

Ministero dei Beni e delle Attività  culturali e del Turismo

Ministero degli Affari Esteri

 

In collaborazione con

Regione Lazio

Roma Capitale

Camera di Commercio di Roma

Istituto per la storia del Risorgimento italiano

 

A cura di

Elena Pontiggia, in collaborazione con l’Archivio Sironi di Romana Sironi

 

Organizzazione e produzione

Comunicare Organizzando 

 

Partner

Il Gioco del Lotto – Lottomatica

eni

Trenitalia – Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane

Acea

 

Collaboratori ufficiali

Istituto Luce Cinecittà 

Rai Teche

Gondrand

 

Collaboratori tecnici

In Più Broker

Dimensione Suono 2

Gruppo LT Multimedia

Hotel Eden

The Duke Hotel

 

Catalogo

Skira

 

 

 

 

 

 

Dettagli

Inizio:
4 ottobre 2014 @ 8:00
End:
8 febbraio 2015 @ 17:00
Evento Category:

Luogo

Complesso del Vittoriano
Via San Pietro in carcere, snc
Roma, Italia
+ Google Map: