ALESSANDRO NICOSIA
Presidente

Alessandro Nicosia è un organizzatore di mostre ed eventi culturali a livello nazionale e internazionale. Opera in questo settore da oltre 30 anni, riscuotendo grande successo grazie alla realizzazione di esposizioni di grande importanza nel panorama artistico, storico e culturale del nostro Paese.

Nel 2003 per tale attività Alessandro Nicosia viene insignito dell’onorificenza di Commendatore della Repubblica dal Capo dello Stato.

ALESSANDRO NICOSIA

Alessandro Nicosia nasce a Catania il 27 marzo 1953.

Nel 1964 si trasferisce con la famiglia a Roma, dove consegue la Maturit classica al Liceo Mameli e la Laurea in Giurisprudenza presso l’Universit degli Studi di Roma “La Sapienza”.

Gi nel corso degli studi universitari si inserisce nel mondo del lavoro organizzando cineforum, per alcuni Cinema romani e occupandosi di campagne elettorali. Nel 1975, poco pi che ventenne, subagente di un’agenzia UTET che ha sede in via Trionfale.

Nel 1978, poco prima di laurearsi, entra nella concessionaria Pubbliaci dove, alle dipendenze dell’imprenditore Marcello Vazio, si occupa dell’organizzazione della Mostra nazionale delle regioni d’Italia e di Tevere Expo; quest’ultima la seguir sino al 1984.

In questi stessi anni crea l’Agenzia Prospettive 1999 che tra le numerose attivit si occupa della cura e della realizzazione dell’Annuario dei Titolari di Farmacia, per conto della Federfarma. Oltre a numerosi convegni, realizza pubblicazione di vario genere e in particolare concessionaria, per oltre 10 anni, di Farma 7, rivista che raggruppa settimanalmente i 14.000 farmacisti italiani.

Nel 1985 Alessandro Nicosia, apre la prima sede operativa in via Mercalli, con l’obiettivo di curare eventi e pi nello specifico mostre, grazie all’esperienza maturata in tanti anni.

Ed in questo momento che inizia a comprende l’importanza di portare alla conoscenza della pubblica fruizione un contenitore espositivo, che possa essere semplicemente informativo o di carattere storico, culturale, artistico.

Il primo grande evento che organizza, in collaborazione con il Comune di Roma e la societ Mizar, al Palazzetto dello Sport dedicato al passaggio della cometa di Halley, nella primavera 1985.

Poco dopo nasce il Premio Natale di Roma, in occasione del 21 aprile, su diretto incarico del Comune di Roma. Nella giuria tanti illustri uomini della cultura, Alessandro il segretario generale e lo realizzer sino al 1991.

Allo stesso tempo realizza con grande successo, al Palazzo delle Esposizioni, un grande asta in favore dell’UNICEF, con un comitato organizzatore composto da, tra le tante, Livia Andreotti, Anna Craxi, Alma Forlani. Questa irripetibile serata del 10 maggio 1991 raccoglier una significativa somma, che sar destinata alle popolazioni del Golfo Persico in gravi difficolt a seguito della guerra.

Ma il 1987 l’anno della vera svolta dell’attivit professionale di Alessandro Nicosia. Nella primavera organizza la prima mostra d’arte, insieme all’amico Sergio Morico, Presidente del Cidac, presso l’Accademia di Spagna, dal titolo “I mir do Mir”, realizzata in collaborazione con Fondazione Mir di Palma di Maiorca. Un successo straordinario, per la prima mostra con apertura serale (il venerd e il sabato chiude a mezzanotte), con oltre 150.000 visitatori e uno dei primissimi bookshop, che vede il merchandising mirato su una mostra.

Da qui nascono anno dopo anno tantissime iniziative dedicate all’arte, alla cultura, alla storia, alla scienza che vedono protagonista il grande pubblico: “Michelangelo e la Sistina” al Braccio di Carlo Magno in Vaticano e successivamente alla Fondazione Cini di Venezia nel 1990;il Santo Padre, Giovanni Paolo II, parla della mostra definendola “una tale manifestazione, di cos alto profilo artistico e culturale…”. “Fragonard e Robert” all’Accademia di Francia di Roma nel 1990. “Principi, Imperatori e Vescovi ” al Monastero di Santa Scolastica di Bari poi in itineranza a Caracas nel 1992, dedicata alla civilt millenaria della Puglia con 1500 opere di arte e artigianato che illustrano il patrimonio culturale della Regione. “De Pisis. Dall’avanguardia al Diario” alla Galleria nazionale d’Arte Moderna di Roma, nel 1993

Va ricordato il grande successo riscosso dalla mostra “Il ritorno dei Dinosauri” che, grazie al connubio tra spettacolo e scienza, solo a Roma tocca la cifra record di 350.000 visitatori nei tre mesi di apertura e quello al Palaexpo’ di Roma e all’Ansaldo di Milano di un’altra mostra di carattere scientifico – divulgativo: “Estinzioni. Gli ultimi giganti” in collaborazione con il WWF e il Ministero della Ricerca Scientifica. Fulco Pratesi a proposito della mostra scrive: “Costituisce un momento estremamente significativo per divulgare il concetto di estinzioni in termini accessibili al vasto pubblico”.

Nel 1992 realizza la mostra “Il mondo di Snoopy” alla cui cerimonia inaugurale presente il famoso creatore dei Peanuts Charles M. Schulz, per la prima volta in Europa. Presenti opere di Schifano, Pomodoro, Baj, Scialoja e Ceroli. Giorgetto Giugiaro realizza per l’occasione il prototipo dell’auto di Snoopy.

Questa mostra rappresenta un momento di omaggio al grande fumettista statunitense grazie alla partecipazione attiva dei maggiori artisti italiani e dei maggiori fumettisti; dopo il grande successo di Roma, che vede la riqualificazione del deposito ATAC, di via Flaminia, divenuto grazie all’esposizione un importante contenitore espositivo, la mostra viene trasferita al Palazzo Fortuny di Venezia, alla Rotonda della Besana di Milano e, infine, alla Fiera Campionaria di Bari.

Grandissima importanza nel percorso professionale di Alessandro Nicosia riveste l’incontro con Federico Fellini avvenuto grazie al rapporto di amicizia che, da oltre quaranta anni, lo lega a Vincenzo Mollica. Con lui, in occasione della mostra su Snoopy, organizza l’incontro tra il grande regista e Charles M. Schultz e chiede a Fellini, che acconsente, di poter realizzare una grande mostra su di lui. Fellini muore pochi mesi dopo e la grande mostra celebrativa sul maestro con un catalogo edito per i tipi di Rizzoli, a cura di Lietta Tornabuoni, si inaugura nel 1995 a poco pi di un anno dalla sua scomparsa con il contributo di Maddalena Fellini e degli eredi del regista. L’esposizione viene allestita all’Eur, in quella occasione viene realizzato anche un convegno internazionale dal titolo “Studiamo Fellini”, Alessandro Nicosia riceve da Maddalena Fellini e dagli eredi del grande regista, l’esclusiva mondiale per curare tutte le iniziative sul Maestro. Vanno ricordate le grandi esposizioni di Firenze, Madrid, Berlino e Los Angeles. In quest’ultima tappa, organizzata in collaborazione con l’Academy Awards, viene organizzato un ricordo del regista al quale partecipano gli artisti americani che avevano lavorato con Fellini.

Realizza, inoltre, grandi mostre evento ancora ricordate dal grande pubblico: “Federico II” a Palazzo Venezia in Roma e al Castello Svevo di Bari nel 1994; “I Normanni. Popolo d’Europa”, allestita a Palazzo Venezia in Roma, che raggiunger la cifra record di 320.000 visitatori e sar successivamente presentata al Palazzo Ducale di Venezia, nel 1994; “Insetti… ovunque” all’Insectarium di Roma e al Museo di Storia naturale di Venezia nel 1994; “La Terra dei Moai”, che vede esposte per la prima volta in Europa le grandi statue monolitiche dell’Isola di Pasqua, al Palazzo Reale di Milano e alla Fondazione La Caixa di Barcellona nel 1995; “Le Crociate” a Palazzo Venezia in Roma e al Palazzo Ducale di Venezia nel 1997.

Nel 1995 nasce Comunicare Organizzando che, in stretta collaborazione con l’Istituto per la storia del Risorgimento Italiano, riapre nel 1997 gli spazi di pertinenza dell’Istituto all’interno del Vittoriano, chiusi da moltissimi anni, con l’inaugurazione della grande mostra “I 700 anni del Principato di Monaco”, alla presenza del Capo dello Stato, Oscar Luigi Scalfaro, del Principe di Monaco Ranieri III e del figlio Alberto, del Ministro per i Beni e le Attivit Culturali Walter Veltroni, del Sindaco di Roma, Francesco Rutelli. L’esposizione viene successivamente allestita a Parigi e a Montecarlo.

 

Ed proprio alla fine degli anni ’90 che assumono grande rilievo le grandi mostre d’arte dedicate ai grandi maestri e alle correnti artistiche del XX secolo, prodotte e organizzate Alessandro Nicosia:

 

Joan Mir, Auguste Renoir, Marc Chagall, Claude Monet, Vasilij Kandinskij, Ren Magritte, Gustav Klimt, Egon Schiele, Oscar Kokoschka, Paul Czanne, gli Espressionisti, Ritratti impressionisti, Toulouse Lautrec, Paul Klee, Edgar Degas, Edvard Munch, Edouard Manet, Amedeo Modigliani, Henri Matisse e Pierre Bonnard, Marc Chagall, Paul Gauguin, Pablo Picasso, Giotto e il Trecento, Dadaismo e Surrealismo, Vincent van Gogh, Tamara del Lempicka, Piet Mondrian, Salvador Dal, Renato Guttuso, i Cubisti.

 

 

Tra le tante iniziative organizzate e prodotte ed in molti casi ideate per l’arte necessario ricordare: “Farouk Hosny. Il segno e il colore”; “Fausto Zonaro. Dalla laguna veneta alle rive del Bosforo. Un pittore italiano alla corte del sultano”; “Come ciliegi in fiore. Fascino della bellezza e senso dell’effimero nella tradizione artistica del Giappone”; “Fascino del bello. Opere d’arte dalla collezione Terruzzi”.

 

 

Dal 2002, su concessione del Ministero per i Beni e le Attivit Culturali, Comunicare Organizzando gestisce gli spazi espositivi e i servizi aggiuntivi del Vittoriano di pertinenza del Ministero operando su precisi segmenti di riferimento.

Nel 2003 per tale attivit Alessandro Nicosia viene insignito dell’onorificenza di Commendatore della Repubblica dal Capo dello Stato.

 

Un altro settore – mostre che Alessandro Nicosia ha sempre portato avanti, quello dedicato alle grandi ricorrenze storiche, agli anniversari legati alla vita di importanti personaggi della nostra societ, a commemorazioni relative a un evento che ha segnato profondamente la storia del nostro Paese:

 

“La Roma di Fellini”;

“Moto Guzzi. Il sogno italiano”;

“Sordi Segreto. Un italiano a Roma”;

“Figure del Risorgimento Italiano. Giuseppe Zanardelli. Il coraggio della coerenza”;

“Le Radici della Nazione”;

“4 giugno 1944. La liberazione di Roma nelle immagini degli archivi alleati”;

“Gli anni della radio. 1904-2004”;

“Tra sogni e realt. I monopoli di Stato ieri e oggi”;

“I luoghi de “La Sapienza”. 700 anni dell’universit degli Studi di Roma”;

“Giovanni Paolo II e Roma”;

“Gli Archivi delle Scuole Romane;

“Una scuola d’arte nella fabbrica delle monete. 1907-2007 Arte, tecniche e storie”;

“L’eccellenza del restauro italiano nel mondo”;

“Il secolo dell’Avvocato. Gianni Agnelli, una vita straordinaria”;

“L’Italia della Repubblica. Mostra celebrativa dei 60 anni della Repubblica”;

“1956 – 2006. Cinquant’anni di Corte Costituzionale. Le immagini, le idee”;

“L’Italia di Garibaldi”;

“Oriana Fallaci. Intervista con la storia”;

“La scoperta dell’Italia. Ritratto della Repubblica italiana, formazione e sviluppo”;

“Luciano Pavarotti. L’uomo che emozion il mondo”;

“Centenario del terremoto dello stretto”:

“Il cane a sei zampe”;

“Fausto Coppi. Il campionissimo”;

“Giovent ribelle. L’Italia del Risorgimento”;

“Omaggio al Tricolore”;

“Alle radici dell’identit nazionale. Italia nazione culturale”;

“Verso la Grande Guerra. Storia e passioni d’Italia. Dalla crisi di fine Ottocento a D’Annunzio”

“Il Principe di Niccol Machiavelli e il suo tempo. 1513-2013”

 

Un altro comparto di mostre invece quello dedicato alle bellezze artistiche e culturali dei paesi esteri, tra le tante importante ricordare: “I colori della avanguardie. Arte in Romania. 1910 – 1950”; “Ellenico Plurale. Dipinti dalla Collezione Sotiris Felios”; “Tesori del patrimonio culturale albanese”; “Anime di materia. La Libia di Al Wak Wak”.

 

Per il progetto dedicato alla Memoria dal 2008 al 2013 sono state realizzate le seguenti mostre in collaborazione con la Fondazione Museo della Shoah e la Comunit Ebraica di Roma: “70 anniversario delle leggi razziali. Una tragedia italiana”; “Auschwitz-Birkenau”; “16 ottobre. La razzia degli ebrei di Roma”.

 

Per il 150 dell’Unit d’Italia:

“Il viaggio di Eleonora Duse intorno al mondo”;

“Giovent ribelle. L’Italia del Risorgimento”, mostra itinerante: Roma, Viterbo, Reggio Calabria, Rimini, Bergamo, Perugia, Alghero, Verona;

“Regioni e Testimonianze d’Italia”;

“4 novembre 1921 – 4 novembre 2011. Il Milite Ignoto, da Aquileia a Roma”. In occasione del 90 Anniversario del Milite Ignoto stato allestito un “Treno rievocativo: il viaggio dell’Eroe”, toccando le stazioni ferroviarie da Aquileia a Roma.

 

Tra le attivit organizzate da Alessandro Nicosia all’Estero vanno ricordate:

Germania, Pergamon, “Pinakes”

Germania, Hannover, “Expo 2000”

USA, Guggenheim Museum. “Fellini!” Russia, Puskin, “Fellini!”;

USA, Washington, Ambasciata d’Italia, “Regioni e Testimonianze”;

USA, Washington, Ambasciata d’Italia, “Garibaldi e l’America”;

ergobaby porte bebe pas cher pandora shop louis vuitton tas adidas Tubular pas cher Nike Pas Cher Adidas NMD台灣官方網 louis vuitton Canada Goose Tilbud Canada Goose Jackets Sale Canada Goose Pas Cher Femme wantnbajersey Cheap New Balance Sale goyard sac prix Official Canadiens Jerseys Louis Vuitton Femme Pas Cher kshatriyasuperlam.com Montreal Canadiens